martedì 8 dicembre 2015

Toc toc...cookies vegani per tutti voi

Toc toc, c'è nessuno?!? Rientro in punta di piedi, riapro piano piano la porta della mia cucina...
L'ennesima assenza, un anno intero (e anche più) senza postare, solo qualche foto sporadica sulla pagina Facebook e niente più... Non starò qui ad annoiarvi sul perchè e sul per come io abbia messo uno stop improvviso alle pubblicazioni, sono solo successe un sacco di cose.
Diciamo che sono ancora in un periodo di "transizione": sono andata a convivere con Ale, ma questa casa non la sentiamo nostra, è solo un passaggio dovuto prima di entrare nella nostra vera casa e speriamo succeda presto; qui mi fermo, incrocio le dita e speriamo bene!! :-)
Ho riscoperto la voglia di sperimentare, tanti mi chiedono se io sia diventata vegana visti i dolci realizzati nell'ultimo periodo. Non sono diventata vegana (non che ci sia qualcosa di strano se il passo viene fatto con intelligenza), semplicemente mi piace avere una bella alternativa per tutti i gusti, ho un'idea ben fissa in testa, ma per ora me la tengo stretta stretta!!
Detto questo riparto proprio con una ricetta vegana presa da una rivista trovata per caso l'altro giorno al supermercato, "WeVeg", l'avete mai letta?

Ci sono molte idee carine e veloci ed i biscotti che sto per mostrarvi ne sono la prova: ecco a voi i cookies vegani di carote e nocciole. Preparate carta e penna ed accendete il forno!!

Ingredienti:
200 gr di farina integrale
100 gr di nocciole tritate
2 carote grandi tritate
70 gr di zucchero di canna (l'originale ne prevedeva 100 gr, ma io non amo i dolci troppo dolci)
120 ml di olio di riso
100 gr di mirtilli rossi essiccati
cannella
Procedimento:
Ho unito la farina, le nocciole, lo zucchero e la cannella, quindi le carote, i mirtilli (la rivista prevedeva l'ammollo, ma io ho saltato il passaggio per velocizzare le cose) e l'olio.
Al bisogno la ricetta indicava di utilizzare del latte vegetale per ammorbidire l'impasto, ma a me non è servito: l'impasto deve essere morbido, ma lavorabile. Ho accesso il forno a 180°, rivestito due teglie con della carta forno e formato delle palline che poi ho appiattito per dare la tipica forma di cookies, dandogli la tipica forma dei cookies. La prossima volta proverò ad usare un dosatore per gelato in modo da avere delle porzioni il più uguali possibili.
Ho poi infornato per 20 minuti ed ho fatto raffreddare i biscotti nel forno chiuso. Una volta pronti li ho conservati in un barattolo di vetro e domani ce li pappiamo per colazione.
Nella ricetta originale era previsto anche 1 cucchiaino di lievito, ma restano morbidi ugualmente; ho invece preferito aggiungere un po' di cannella (circa mezzo cucchiaino) perchè qui a casa la adoriamo ed il suo profumo per me significa Natale, per cui era perfetta visto il periodo dell'anno in cui ci troviamo.
Si possono aromatizzare a piacere, magari con delle scaglie di cioccolato, con del cardamomo o altre spezie a piacimento: insomma potete sbizzarrirvi ed ottenere dei cookies vegani, quindi commestibili anche per gli intolleranti ai latticini e fare un figurone: vedrete che anche i più scettici si ricrederanno!!
Vi informo che da ieri ho creato la pagina Instagram de blog, se volete visitarla dovete cercare la_cucina_di_chiara: per ora è ancora un po' scarno, ma pian piano lo riempirò di foto di tanti dolcetti e non.
Per ora vi saluto e vi auguro una dolce notte.
Un bacione
Chiara

2 commenti:

  1. Stellina... quanto tempo mi sembra passato dal periodo montersiniano, e quante cose sono cambiate nelle nostra vite... E' strano ti assicuro che io legga questo tuo post, perchè sono sincera, capito davvero per caso qui, perchè non leggo più i blog da una vita, ma eri in homepage a quest'ora tarda e ne ho approfittato, con piacere mi sono fermata a leggerti dolce Chiara! Lo prendo come un segno del destino, che ci fa rincontrare dopo molto tempo, per augurarti un enorme in bocca la lupo, per i tuoi sogni, i progetti, le ricette, la cucina... la vita <3
    Mille cose belle!E un grande abbraccio Any

    RispondiElimina
  2. Ciao Any,
    non sai che piacere leggere un tuo commento! :-)
    Eh già, è proprio passato un secolo dal nostro splendido gruppo e ci siamo un po' perse di vista, ma io non mi scordo che abbiamo ancora una cioccolata in sospeso tutte insieme, chissà se ce la faremo mai!!! ^_^ Non perdiamoci di vista!!!
    Crepi il lupo per tutto
    Ti mando un super abbraccione
    Chiara

    RispondiElimina